Maturità, Promozioni ed Esami di terza media

Approvato dal Governo il Decreto sulla fine dell’anno scolastico

Maturità
Per quanto riguarda la maturità 2020, gli scenari sono due: se si rientrerà in classe entro il 18 maggio, possibili esami più completi con “commissione tutta interna con il presidente esterno”. Altrimenti, solo prova orale da sostenere con ogni probabilità online. Azzolina ha ribadito negli ultimi giorni che gli studenti saranno tutti ammessi all’esame, ma non automaticamente tutti promossi: escluso quindi il “6 politico”. Nel caso si tornasse in classe entro questa data, e si avessero quindi quattro settimane di lezione, l’esame di maturità verrebbe svolto il 17 giugno con il tema di italiano, una prova nazionale uguale per tutti. La seconda prova scritta invece “non sarà a carattere nazionale, ma predisposta dalla singola commissione di esame affinché sia aderente alle attività didattiche svolte nel corso dell’anno scolastico”. Il decreto stabilisce che le commissioni di esame siano composte dai professori interni e da un presidente esterno. Toccherà quindi ai prof interni, che conoscono bene la classe e il programma svolto, scegliere l’argomento della seconda prova scritta. A fine giugno si parte con la prova orale.

Esami terza media
Per quanto riguarda l’esame di terza media, se la chiusura dovesse protrarsi oltre il 18 maggio la prova non sarà effettuata, ma si limiterà alla consegna di una tesina e al voto finale che sarà assegnato tramite scrutinio. In questo caso, promozione assicurata per tutti.  Si riuscisse a tornare sui banchi prima del 18 maggio, previsto un esame semplificato. 

Promozioni
Per quanto concerne le altre classi, in via eccezionale quest’anno tutti gli alunni saranno ammessi all’anno successivo, anche quelli con insufficienze registrate nel primo quadrimestre.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *