Gara di presepi a Savonera

Saranno un concorso presepi e un patchwork della natività di dodici metri quadrati la sfida di Savonera che il nuovo comitato di quartiere insieme ai membri del Consiglio pastorale della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù lanciano per questo Natale.

«Questo Natale 2020 avremmo ben messo in calendario una nuova edizione del presepe vivente» ha detto Marco Martinel del Comitato di quartiere «e sarebbe stata un’esperienza fantastica, se il virus non fosse diventato protagonista delle nostre vite»

Le iniziative sono quindi due: la prima è un concorso di presepi tra i residenti di Savonera, con ricchi premi, al quale ci si può ancora iscrivere inviando un’email all’indirizzo concorso.presepio.savonera@gmail.com e la seconda è la realizzazione al centro della piazza del borgo di una significativa rappresentazione della natività a opera dell’artista Gianni Nervo (già autore del murales in piazza Liberazione) di dodici metri quadrati per 157 tessere di colori diversi e sapientemente ritagliate, dove ogni tessera sarà affidata a una famiglia diversa della comunità, per essere a sua volta rivestita nella stoffa del colore desiderato.

Anche il consigliere comunale Gino D’Elia che abita nella frazione Savonera ha condiviso il progetto: «Nel guardare quella Natività scopriremo che ogni pezzo, insignificante da solo, messo insieme agli altri nel posto giusto, non solo diventa importante ma addirittura indispensabile. Ecco il senso della comunità».

Soddisfatto il diacono della Parrocchia Sacro cuore di Gesù Emanuele Boero: «In questo lungo carnevale di mascherine dove la lontananza e il distanziamento diventano le uniche modalità per non incontrarci, il borgo di Savonera crede ancora nella comunione e nell’incontro e, soprattutto non si arrende».

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *