38 anni fa l’assassinio Dalla Chiesa: Collegno, Buttigliera Alta e Canale5 ricordano

Per chi non l’avesse già vista, è da vedere questa sera e domani su Canale 5 la miniserie in due puntate che ci fa rivivere gli ultimi otto anni della sua vita e, tramite gli occhi di questo straordinario servitore dello Stato, ripercorriamo pagine sofferte della storia d’Italia.
Il 3 settembre 1982 il prefetto Carlo Alberto dalla Chiesa viene assassinato dalla mafia assieme all’agente di scorta Domenico Russo, e alla giovane moglie Emanuela Setti Carraro

Dagli anni di piombo quando, nel 1974, il Generale dalla Chiesa viene inviato a Torino per lottare contro il terrorismo, all’82 quando, nominato prefetto e trasferito a Palermo, inizia la sua battaglia contro la mafia, una battaglia che, dopo soli 100 giorni, lo condurrà alla morte.

La storia offre un intreccio tra dimensione pubblica e privata, raccontando anche il mondo degli affetti del Generale e la sua profonda fede nei legami familiari: padre amorevole assieme ai tre figli Rita, Nando e Simona, marito premuroso con l’adorata moglie Dora, che lo lascerà improvvisamente vedovo. Infine, conosceremo Emanuela Setti Carraro la giovane donna che riempirà in parte la sua solitudine e che, dopo soli 55 giorni di matrimonio, con lui rimarrà vittima del barbaro agguato mafioso.

Domani 3 settembre Buttigliera Alta il ricordo è previsto alle ore 11 in Sala Consigliare, mentre a Collegno alle 18 davanti al monumento dedicato
al generale nel Parco Dalla Chiesa ci sarà la manifestazione più importante con l’intervento del sindaco Francesco Casciano e del vice presidente del Consiglio Regionale Mauro Salizzoni.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *