BANDI E PNRR, COLLEGNO HA GIÀ VINTO 16 MILIONI DI EURO

Ammontano già a 16 milioni di euro le risorse che la Città di Collegno insieme ai partner progettuali è riuscita ad attrarre partecipando a bandi PNRR, ministeriali e regionali. Tra tutti spicca “Ricami Urbani” sul PinQua (Piano innovativo sulla Qualità dell’Abitare), il bando del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con cui Collegno si è aggiudicata circa 11 milioni di euro per riqualificare il Villaggio Leumann, fare nuova edilizia sociale recuperando l’edificio di via Oberdan e rigenerando l’area Mandelli, rifunzionalizzare la scuola materna nell’Ex ETI, migliorare le aree all’interno del Parco Dalla Chiesa a supporto della didattica dell’Università di Torino e gli spazi intorno alle nuove fermate della metropolitana.

Completano il quadro altri finanziamenti: 

  • 390mila euro da parte della Regione Piemonte per l’efficientamento di tutta l’illuminazione della scuola media Don Minzoni e delle primarie Calvino e Cervi;
  • un finanziamento da parte del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) di quasi 1 milione e 650mila euro per la palestra della nuova scuola Matteotti e la Piscina Comunale; 
  • 86mila euro da parte di Cassa Depositi e Prestiti per la progettazione delle nuove funzioni della Stireria; 
  • 415mila euro dalla Regione Piemonte per la riqualificazione dell’illuminazione pubblica, in particolare del quartiere Terracorta; 
  • 486mila euro dal Ministero dell’Interno per interventi di manutenzione straordinaria nelle scuole;
  • dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti 80mila euro per la realizzazione percorsi tattili per non vedenti e ipovedenti di collegamento con luoghi di utilità sociale e 500mila euro per interventi del Piano Eliminazione delle Barriere Architettoniche; 
  • 800mila euro per la manutenzione dei ponti cittadini;
  • oltre 130mila euro grazie al progetto candidato dalla Città metropolitana di Torino al bando del Ministero della Transizione ecologica, al quale Collegno ha aderito proponendo ben 120mila mq di terreno da riforestare.

«Uno straordinario risultato per un grande impegno dell’Amministrazione e dei nostri dipendenti» ha commentato il Sindaco Francesco Casciano, «per partecipare a questi bandi complessi e molto selettivi occorre avere una chiara programmazione strategica che possa competere con successo a livello regionale e nazionale, potendo contare su risorse qualificate di personale capace e formato. Il futuro di Collegno passa dalla capacità di sfruttare al massimo questa preziosa e storica occasione di sviluppo verso una piena transizione sociale, digitale ed ecologica».

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *