Francesco Profumo confermato alla presidenza della Compagnia di San Paolo

Francesco Profumo resta alla presidenza della Fondazione Compagnia di San Paolo.

A confermare la designazione del Comune di Torino il nuovo Consiglio generale che si e’ riunito in videoconferenza.

E’ stato nominato anche il Comitato di Gestione: alla vicepresidenza Rosanna Ventrella, designata dalla CCIAA di Torino. Nel Comitato siederanno anche Carlo Picco (designazione della Regione Piemonte), Alessandro Barberis (designazione di Unioncamere Piemonte) e Nicoletta Viziano (cooptazione del Consiglio generale). Il Consiglio generale e’ composto da Paola Bonfante (designazione dell’Accademia Nazionale dei Lincei), Valeria Cappellato (designazione del Comune di Torino), Elena Casolari (cooptazione del Consiglio Generale), Michela Di Macco (designazione del Fondo Ambiente Italiano (FAI)), Enrico Filippi (designazione dell’Accademia delle Scienze di Torino), Vincenzo Ilotte (designazione della CCIAA di Torino), Ernesto Lavatelli (designazione del Comune di Genova), Penelope Lewis (designazionedell’European Foundation Centre (EFC)), Angelo Mantellini(designazione della CCIAA di Genova), Remo Pertica (designazionedell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)) Alberto Quadrio Curzio (designazione della CCIAA di Milano) e Roberta Siliquini(cooptazione del Consiglio generale).

Profumo, nato nel 1953, ingegnere, è stato rettore del Politecnico di Torino, presidente del Cnr e ministro dell’Istruzione e dell’Università nel governo Monti tra il 2011 e il 2013. Per lui si tratta di una riconferma alla Compagnia, della quale è presidente dal 2016.

La Compagnia di San Paolo è il primo azionista di Intesa Sanpaolo, con il 6,79% delle quote, chiude dunque la fase di rinnovo degli organi di governo avviata circa tre mesi fa e passata attraverso la designazione dei membri del Consiglio generale da parte degli enti che storicamente esercitano tale diritto e la scelta dei nomi per il Comitato di gestione, vera e propria cabina di regia della Fondazione che gioca un ruolo chiave nel tessuto economico e sociale del Piemonte e dell’intera area NordOvest.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *