La Scuola riapre a settembre con tre novità

Il Governo ha posto il voto di fiducia sul decreto scuola e nello stesso tempo ha illustrato le modalità di riapertura delle scuole a settembre.

Ci sono alcune importanti novità che dovrebbero contribuire a questo risultato. Le ha illustrate la vice ministra Anna Ascani in una diretta facebook questa mattina alle 8.

La prima riguarda l’edilizia scolastica: ai Sindaci sono assegnati i poteri di un commissario, quindi niente burocrazia e lavori in tempi rapidi. Saranno quindi i Comuni, le Province e le Città Metropolitane insieme con i Dirigenti Scolastici ha stabilire cosa serve, secondo le linee guida, per la riapertura delle scuole.

La seconda è la riapertura delle Graduatorie Provinciali anche alla terza fascia di insegnanti che potranno iscriversi e dalle quali i dirigenti potranno attingere per supplenze ed incarichi.

La terza riguarda la didattica dell’emergenza, quella che è stata fatta a distanza, con tutti i limiti che ha avuto, ma che è intenzione del Governo trasformare i limiti in una occasione per dotare le scuole di nuove tecnologie e di affrontare il digital divide.

Infine, il cosiddetto ultimo giorno a scuola, il comitato tecnico scientifico ha acconsentito alla possibilità di ritrovarsi per salutare alunni ed insegnanti, in particolare a quelli classi che chiudono il ciclo scolastico.

Settembre 2020 è molto vicino

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *