Da Grugliasco il miglior progetto per contenere l’espansione delle vespe

Il progetto LIFE STOPVESPA (www.vespavelutina.eu), gestito dal 2015 al 2019 dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università di Torino per contenere l’espansione del Calabrone asiatico Vespa velutina, è stato individuato, a livello Europeo, come il miglior progetto in grado di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative per la tutela delle api e degli impollinatori, nell’ambito del concorso “European Bee Award 2020”.

Il riconoscimento deriva dalla capacità del progetto di aver sviluppato un radar armonico entomologico per tracciare il volo dei calabroni e individuare la posizione dei nidi.

“Siamo onorati per il riconoscimento conferito al progetto LIFE STOPVESPA nel contesto dell’European Bee Award 2020” le parole di Marco Porporato, Project Leader e ideatore del progetto, che ha sottolineato “Parlo al plurale perché è vero che poche persone hanno concepito e ideato il progetto, ma la sua realizzazione è stata possibile grazie alla determinata partecipazione di tutto lo staff e dei partner, il Politecnico di Torino, l’Associazione Produttori Miele Piemonte (ASPROMIELE), e l’Abbazia dei Padri Benedettini S.M. di Finalpia”.

LIFE STOPVESPA ha inoltre dimostrato come la collaborazione tra differenti stakeholders, come gli Apicoltori, le Associazioni di Apicoltori, la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco, e i numerosi volontari coinvolti nelle attività di progetto, sia fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, quali l’istituzione di una vasta rete di monitoraggio e di una strategia di controllo per la Vespa velutina in Italia.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *