DRUENTO PEDALA PER LA RICERCA E ADERISCE ALLA CAMPAGNA “OTTOBRE ROSA” CON A.N.D.O.S. ONLUS

È partito all’alba di lunedì 3 ottobre Alessandro Mucci, il druentino diventato ormai famoso per le sue pedalate in giro per il mondo per raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro.
In sella alla sua bici, accompagnato dall’amico Stefano, la sua ultima avventura lo ha portato fino al Rocciamelone a quasi 3600 metri d’altezza.
Per il terzo anno consecutivo, Alessandro, ale_emmei su instagram, con cuore e passione prosegue il suo progetto “Pedalando per la ricerca”. “Da fuori potrebbe non sembrare ma dietro a tutto questo c’è molto lavoro. Ne vale la pena e ne varrà sempre la pena, perché stiamo aiutando ogni giorno decine di migliaia di persone a sconfiggere il cancro”, racconta Alessandro.

“Se mia madre è riuscita a sconfiggere un male grande come il tumore, io con la mia amata bici posso spingermi oltre limiti che non immagino neanche, tutto per la ricerca e la prevenzione”, sostiene Alessandro.
Ad oggi sono circa 25.000 euro le donazioni raccolte e che saranno devolute per la ricerca contro il tumore gestita dalla Fondazione AIRC.
L’ultima avventura di Alessandro ricade proprio ad ottobre, mese internazionale della prevenzione del tumore al seno.
Un tema su cui l’Amministrazione Comunale ha voluto riporre l’attenzione aderendo alla campagna “Ottobre rosa” lanciata da A.N.D.O.S. Onlus (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) con il patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte e della Consulta femminile regionale di cui fa parte, a cui ha aderito anche ANCI Piemonte.

Quest’anno l’Associazione promuove la campagna di sensibilizzazione offrendo ai Comuni metropolitani e non, che ne faranno richiesta, palloncini rosa con la scritta la prevenzione salva la vita da apporre nei luoghi simbolo e maggiormente frequentati, in modo da poter dare un messaggio efficace nel rispetto della crisi energetica ed economica in cui verte il nostro Paese.

“A.N.D.O.S. nasce nel 1976 a Trieste da un bisogno concreto delle donne operate al seno di avere un supporto psicologico, riabilitativo e sociale per superare i disagi conseguenti alle terapie all’epoca estremamente invalidanti. Rimane costante il nostro impegno sulla promozione della prevenzione primaria, diffondendo la cultura di stili di vita salutari, e secondaria promovendo e sostenendo i programmi di screening, che hanno dimostrato di ridurre di circa il 36% la mortalità per tumore mammario in chi vi aderisce”, dichiara la dott.ssa Fulvia Pedani, oncologa della Città della Salute di Torino e presidente A.N.D.O.S..
“I palloncini rosa che riceveremo dall’’A.N.D.O.S. saranno messi davanti alla piazza del Comune” commenta il Vice Sindaco di Druento Marinella Orsino. “Riteniamo fondamentale la collaborazione con Associazioni come l’A.N.D.O.S., affinché anche l’Amministrazione Comunale possa rendersi parte attiva di un processo di sensibilizzazione su temi riguardanti la lotta contro i tumori. Ci sentiamo anche molto orgogliosi del nostro giovane cittadino che ha deciso di unire la passione per la bici alla sensibilizzazione dei cittadini su questi temi, che purtroppo lo hanno colpito molto da vicino”, conclude Orsino.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *