Il sindaco di Stazzema scrive al sindaco di Venaria:“Le invierò il libro con i volti e le testimonianze della strage di Sant’Anna”

Così ha scritto al sindaco di Venaria:

“Fa riflettere la posizione dell’Amministrazione Comunale di Venaria Reale riguardo la volontà di non aderire all’Anagrafe Antifascista.

Ogni Amministrazione e Consiglio Comunale sono sovrane, nell’esercizio delle proprie funzioni, ma allo stesso tempo si assumono le responsabilità del messaggio, politico, che trasmettono.

Sostenere che “l’Anagrafe Antifascista è come Paperopoli” ci consegna un linguaggio volgare ed irrispettoso del quale ormai ci sono ampie e continue riprove, ma al quale non ci abitueremo mai.

Non saremo mai passivi ed inermi di fronte a queste scellerate affermazioni, sdoganate da politici nazionali, che contrasteremo sempre. Non sono sorpreso da questo atteggiamento: il negazionismo è un problema e i negazionisti nelle istituzioni sono un problema più grande.

D’altronde il leader della Lega, Salvini, paragonò con disprezzo l’Anagrafe Antifascista a quella canina.

Nel 2021 ci sono ancora problemi a dichiararsi apertamente e convintamente antifascisti?L’antifascismo è un valore positivo: chi è antifascista è per i diritti, per la libertà, per la Costituzione.L’Anagrafe Antifascista è una realtà: esiste dal 2017 e chiunque può iscriversi online dal sito www.anagrafeantifascista.it

Proprio dalla spinta dell’Anagrafe abbiamo avviato l’iter per la Legge Antifascista: è una proposta di legge di iniziativa popolare contro la propaganda fascista e nazista.

Chiunque può firmare: servono 50.000 firme da raccogliere entro il 31 marzo 2021.Intendiamo introdurre nell’ordinamento norme con pene certe per chi diffonde messaggi di stampo fascista e nazista, anche sui social, e per chi vende gadget inneggianti al fascismo.

Abbiamo il gruppo Facebook “Legge Antifascista Stazzema” che conta oltre 100.000 iscritti.Per raggiungere l’obiettivo delle 50.000 firme è necessario l’aiuto di tutti: invito i cittadini di Veneria Reale ad andare a firmare in massa nel proprio comune.

Invito il Sindaco Fabio Giulivi e la sua giunta a venire a Sant’Anna di Stazzema, quando sarà possibile, per toccare con mano i crimini contro l’umanità compiuti dai nazisti e dai fascisti.Prima, però, invierò al Sindaco Giulivi un libro con i volti e le testimonianze dei superstiti della strage di Sant’Anna di Stazzema perché conosca di quali crimini contro l’umanità si sono resi responsabili i fascisti.

Caro Sindaco, se hai giurato sulla Costituzione leggi il libro e poi vieni in pellegrinaggio a Sant’Anna di Stazzema.

12 febbraio 2021
Maurizio Verona

Sindaco di Stazzema Presidente Comitato Promotore Legge Antifascista

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *