Druento: Primo Comune Piemontese Amico della Famiglia.

Il comune riceve la certificazione “Family in Italia”

Le famiglie sono il nucleo fondamentale della nostra società e il loro benessere è alla base della crescita economica e sociale del territorio, da questa consapevolezza il Consiglio Comunale di Druento in data 25 maggio 2020 ha approvato l’adesione al network dei comuni amici della famiglia, promosso dalla provincia autonoma di Trento e dal comune di Alghero.Questa adesione si somma ad altre iniziative intraprese dall’Amministrazione nell’ambito delle politiche della famiglia tra cui l’istituzione a novembre 2019 del Tavolo Educativo Comunale per le Politiche dell’infanzia dei giovani e della famiglia (T.E.D.).

L’Amministrazione Comunale ha provveduto a stilare il piano in materia di politiche familiari per l’anno 2021 che pone al centro dell’azione amministrativa i bisogni e le esigenze delle famiglie, tante le azioni previste e realizzate: “Progetto Benvenuti”, corso di primo soccorso e  disostruzione pediatrica a cura del Comitato locale della Croce Rossa, supporto scolastico a cura dell’Isola che C’è, l’Asilo Nido comunale Ravotin gestito da Cooperativa Accomazzi, attività per bambini e ragazzi, eventi culturali e agevolazioni per tariffe centri estivi e bonus per l’attività sportiva, sostegno alla genitorialità attraverso il patrocinio all’associazione Famiglie al Centro e le attività del T.E.D.

Questo impegno ha permesso il comune di Druento ad essere il primo comune piemontese ad ottenere la certificazione “Family in Italia”.Con determinazione del Dirigente dell’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili n. 1173 di data 5 luglio 2021 è stato assegnato al Comune di Druento il marchio “Comune amico della famiglia”.

La cerimonia di consegna avverrà venerdì 1 ottobre 2021 alle 17.30 presso il Centro Culturale San Sebastiano per mano del dirigente dell’agenzia per la famiglia di Trento Luciano Malfer e alla presenza di Filomena Cappiello e Mauro Ledda coordinatori nazionali Network family in Italia, che hanno accompagnato l’Amministrazione Comunale in questo percorso.

Il sindaco Carlo Vietti esprime la sua soddisfazione: “Per il nostro Paese è un momento importante che sancisce un impegno concreto a favore della comunità druentina, abbiamo bisogno che le famiglie vivano con coscienza la propria dimensione e diventino protagoniste del contesto sociale, solo così possono creare in forma diretta il benessere familiare ed in forma indiretta coesione e  capitale sociale, contribuendo alla qualità della vita della comunità.”

L’assessore alle politiche familiari Alessandra De Grandis sottolinea: “Questo primo traguardo è frutto di un grande lavoro di rete, merito delle associazioni e degli enti del terzo settore che partecipano al nostro tavolo di co-progettazione, che hanno lavorato e creduto nelle potenzialità della nostra comunità e del territorio. E’ il risultato della sinergia con gli altri assessori della Giunta Comunale: cultura, urbanistica, sport, ambiente: tutto può e deve essere programmato mettendo al centro le persone e le famiglie.”

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *