Druento solidale: lo “Zaino Sospeso” per le famiglie in difficoltà.

di Rossetti Beatrice.

Lo “Zaino Sospeso” è un progetto di solidarietà che prende spunto dalla pratica napoletana del Caffè Sospeso, che prevede di donare ad uno sconosciuto la consumazione di una tazzina di caffè. Promosso dalle associazioni del Tavolo Coordinamento Reti Welfare (C.Re.W.) –  Centro di ascolto “La Stella”; San Vincenzo Druento – Conferenza S. Giuliano; Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Druento – in collaborazione con le cartolerie del territorio “BomoCartoclub” e “La MatiTina” e patrocinato dal Comune di Druento; nasce proprio per sensibilizzare i cittadini a sostenersi nei momenti difficili e per ribadire il valore della collettività e della cultura come fondamentali per la crescita dei giovani.

L’idea deriva dalla consapevolezza che tutti gli anni, a settembre, le famiglie devono affrontare spese ingenti per l’acquisto di tutti gli accessori e del materiale scolastico. In particolare, dopo quasi due anni difficili dovuti alla pandemia e alle difficoltà derivate da essa, la situazione è più complessa e tangibile.

Sapendo quanto sia importante per i più piccoli ritornare a scuola e tenendo conto di questa nuova realtà con la quale ogni cittadino deve fare i conti, si è fatta strada, all’interno del Tavolo Coordinamento Reti Welfare (C.Re.W.), l’iniziativa dello zaino solidale; grazie alla quale, fino al 15 ottobre 2021, i cittadini possono avere l’opportunità di aiutare i bambini delle famiglie in difficoltà a comprare il materiale necessario per riempire lo zaino, attraverso l’acquisto di un buono da 1€, 2€ o 5€.

Se è vero che la solidarietà può concretizzarsi in ogni piccolo gesto, lo “Zaino Sospeso” non può che essere un giusto modo per esprimerla; l’iniziativa sta avendo successo e come si è già potuto vedere con altre iniziative (banco alimentare…), Druento non si è tirata indietro!

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *