La Notte Europea delle ricercatrici e dei ricercatori

Torna a Torino, finalmente di nuovo in presenza, la Notte Europea dei Ricercatori 2021 organizzata dal Politecnico in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino: un evento che si svolge contemporaneamente in tutta Europa, per promuovere l’incontro e il dialogo tra il mondo della ricerca scientifica e la società, per avvicinare i cittadini alla scienza e mostrare come scegliere questa professione possa essere appassionante, in modo da ispirare i partecipanti più giovani.  Programma dettagliato fino al 25 settembre.

Anche i Musei Reali partecipano con un ricco programma Venerdì 24 settembre:

Ore 15-17: Una nuova luce per il patrimonioTecniche per la conservazione e l’esposizione dei beni cartacei. Nella Sala Conferenze del Museo di Antichità, incontro a cura dei Musei Reali e del Centro di Conservazione e Restauro della Venaria Reale; ingresso gratuito con verifica Green pass da Corso Regina Margherita 105.

Ore 16-18Scavando tra le molecolePiccoli archeologi biomolecolari. Nella Sala Didattica del Museo di Antichità, laboratorio a cura dei Musei Reali e del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino: un’attività pratica per bambini simulando le tecniche che l’archeologo biomolecolare utilizza per “scavare tra le molecole”. Laboratorio gratuito per i bambini. Ingresso con verifica Green pass da Corso Regina Margherita 105.

Ore 17-19Come parla un ritratto. Dipinti poco noti dalle collezioni reali. I visitatori saranno accompagnati in mostra nello Spazio scoperte al secondo piano della Galleria Sabauda da Caterina Cavaliere, Andrea Rositano e Lorenza Trinchero, studentesse del corso di laurea magistrale di Storia dell’Arte del Dipartimento Studi Storici dell’Università di Torino. Ingresso con biglietto ordinario da Piazzetta Reale 1.

Ore 19.30-23.30 (ultimo ingresso ore 22.30): PORTE APERTE AI MUSEI REALI. I Musei Reali offrono un’apertura serale straordinaria al costo simbolico di 2 Euro. Il pubblico potrà visitare le sale dedicate ai Maestri Piemontesi al piano terra della Galleria Sabauda con i giovani storici dell’arte Elga Acerno, Francesco Carriero, Orso Maria Piavento e Giulia Romito; saranno visitabili anche il Museo di Antichità, il Teatro romano, gli scavi archeologici e i Giardini Reali recentemente restaurati, con la splendida Fontana dei Tritoni. Nella sezione Mostre in Passerella del Museo di Antichità, dalle 19.30 alle 22.30 si terrà Sguardo a Oriente, incontro con gli archeologi dei Musei Reali e del Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *