Nuova aula a gradoni e altri spazi al Curie-Vittorini di Grugliasco

Il nuovo anno scolastico comincia con una buona notizia: la Città metropolitana di Torino ha ultimato gli interventi di edilizia scolastica realizzati all’interno del complesso scolastico del Curie-Vittorini di Grugliasco. I lavori sono stati finanziati attingendo ai fondi ministeriali legati all’emergenza Covid e a risorse proprie della Città metropolitana di Torino. Martedì 28 settembre alle 15 una delegazione di Città metropolitana parteciperà a un evento, organizzato dalla scuola, per inaugurare i nuovi spazi didattici.

Nel dettaglio, si tratta di:

-ristrutturazione di un’aula a gradoni da 80 posti, modello aula universitaria, unica nel suo genere e molto moderna anche nelle attrezzature impiantistiche, per un costo che ha superato i 200.000 euro; a parte gli arredi, che sono stati pagati da Città metropolitana, quest’aula è stata realizzata con i fondi Covid 2020 del Pon dedicato;

-realizzazione di quattro nuove aule al primo piano, nello spazio in precedenza occupato dal laboratorio di topografia;

-realizzazione di nuovi spazi per il laboratorio di topografia mediante il recupero di un’aula non utilizzata, in cui sono stati installati i computer per la modellazione, e di una parte degli spazi di distribuzione delle palestre, molto luminosi, utilizzati come area di misurazione ed espositiva.

“Siamo molto soddisfatti dei lavori realizzati dalla Città metropolitana” spiega il professor Massimo Rizzoli, primo collaboratore del Dirigente scolastico Gian Michele Cavallo: “grazie a essi abbiamo potuto aumentare sia il numero delle aule che quello delle classi, che quest’anno sono arrivate a 91 per un totale di 2100 studenti. Visto l’ottimo risultato, e mi riferisco in particolare all’aula a gradoni, aggiungo sorridendo che se fosse possibile ristrutturare anche l’altra, noi ne saremmo ben felici”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *